Treni Busalla-Genova Via Luigi Ghiglione! DIFENDIAMO I CUSTODI DEL TERRITORIO! DEPURAZIONE IN BOLLETTA, QUALI RISPOSTE? Con i lavoratori di Ansaldo E ora? GENOVA-CASELLA, OCCASIONE PERSA! Bilancio, le nostre 10 proposte La sanità interrotta Ciao Giulia quale futuro? Aereoporto di Genova: PIANO SOCIALE INTEGRATO, UN RITARDO DI 10 ANNI

La nostra comunità, la mia famiglia

Un altro modo di fare politica per amministrare bene la nostra terra
con l'ascolto di tutti, il saper fare e un progetto unitario:

corriamo insieme!

La mia attività in cifre

Dati aggiornati al 17/01/2024

75

PROPOSTE DI LEGGE

631

INTERROGAZIONI

71

MOZIONI

525

ORDINI DEL GIORNO IN AULA

7 ore fa
Armando Sanna

TRENI, NON CI SIAMO🚆

Nel consiglio regionale di ieri ho interrogato la Giunta sul potenziamento del servizio nel periodo estivo.

Come ogni anno sono trascurati i collegamenti con la Riviera di Ponente e le aree interne e non sono tenuti in considerazione i bisogni dei pendolari che si spostano per lavoro.
Inoltre ho nuovamente sollecitato la mia richiesta di un aumento delle fermate sulla tratta Busalla Genova, fatta circa tre mesi fa, dove l'assessorato prese l'impegno di interloquire con Regione Emilia Romagna(titolare della tratta), per cui, ad oggi, non abbiamo avuto ancora riscontro.

Serve una strategia a lungo termine per garantire potenziamenti efficaci anche per i pendolari, visti i recenti aumenti e quelli programmati. Un modo per incentivare anche l’uso del trasporto pubblico e garantire spostamenti più sostenibili.

Dall’assessore non è arrivata nessuna risposta soddisfacente a questo tema, ma il solito elenco di treni, che continuano a non essere sufficienti e rispondenti alle richieste dei cittadini.

Di oggi la notizia che a causa di lavori ci saranno interruzioni di linea, stop ai treni e pesanti disagi.

Continueremo a battagliare per un trasporto più funzionale alle esigenze dei cittadini.
... Vedi di piùVedi meno

TRENI, NON CI SIAMO🚆

Nel consiglio regionale di ieri ho interrogato la Giunta sul potenziamento del servizio nel periodo estivo.

Come ogni anno sono trascurati i collegamenti con la Riviera di Ponente e le aree interne e non sono tenuti in considerazione i bisogni dei pendolari che si spostano per lavoro. 
Inoltre ho nuovamente sollecitato la mia richiesta di un aumento delle fermate sulla tratta Busalla Genova, fatta circa tre mesi fa, dove lassessorato prese limpegno di interloquire con Regione Emilia Romagna(titolare della tratta), per cui, ad oggi, non abbiamo avuto ancora riscontro.  

Serve una strategia a lungo termine per garantire potenziamenti efficaci anche per i pendolari, visti i recenti aumenti e quelli programmati. Un modo per incentivare anche l’uso del trasporto pubblico e garantire spostamenti più sostenibili. 

Dall’assessore non è arrivata nessuna risposta soddisfacente a questo tema, ma il solito elenco di treni, che continuano a non essere sufficienti e rispondenti alle richieste dei cittadini.

Di oggi la notizia che a causa di lavori ci saranno interruzioni di linea, stop ai treni e pesanti disagi. 

Continueremo a battagliare per un trasporto più funzionale alle esigenze dei cittadini.

Comment on Facebook

Quando vuoi riprendiamo il discorso 😉

1 giorno fa
Armando Sanna

ANCORA MORTI NEL MEDITERRANEO

Ancora.
Un anno dopo Cutro, un'altra strage nel mar Jonio fra cui 26 bambini.
Un'altra strage sotto Lampedusa, dove sono morte dieci persone. Sarebbero state molte di più se non fosse stato per una Ong che ha soccorso la barca in avaria.

920 fra morti e dispersi solo nel 2024.

Tante parole, slogan da campagna elettorale, fantomatiche ricerche di scafisti in "tutto il globo terraqueo" per poi, come sempre, zero soluzioni.

Nessun corridoio sicuro e legale.

Abbiamo bisogno di una missione Europea di ricerca e soccorso in mare.

La politica deve smettere di criminalizzare i migranti e ostacolare chi soccorre.

Solo così potremo smettere di contare i morti.

Bambini, donne, uomini.
... Vedi di piùVedi meno

ANCORA MORTI NEL MEDITERRANEO

Ancora. 
Un anno dopo Cutro, unaltra strage nel mar Jonio fra cui 26 bambini. 
Unaltra strage sotto Lampedusa, dove sono morte dieci persone. Sarebbero state molte di più se non fosse stato per una Ong che ha soccorso la barca in avaria. 

920 fra morti e dispersi solo nel 2024. 

Tante parole, slogan da campagna elettorale, fantomatiche ricerche di scafisti in tutto il globo terraqueo per poi, come sempre, zero soluzioni.
 
Nessun corridoio sicuro e legale. 

Abbiamo bisogno di una missione Europea di ricerca e soccorso in mare.

La politica deve smettere di criminalizzare i migranti e ostacolare chi soccorre.

Solo così potremo smettere di contare i morti. 

Bambini, donne, uomini.

Comment on Facebook

... più fatti, meno parole, basta lacrime! 😔 Bravo Armando!

E qualcuno si definisce pure cristiano

2 giorni fa
Armando Sanna

251 Mila euro.

Questa è la sanzione che il comune di Genova dovrà pagare a Regione Liguria(sanzioni comunità Europea)per non aver raggiunto il 65 % di raccolta differenziata.

Genova è al 47,02% un dato che peserà anche sulla Città Metropolitana, dove ci sono moltissimi comuni virtuosi che hanno superato abbondantemente la soglia del 65% di raccolta differenziata.
Fondamentale in questo senso è accelerare il lavoro per avere impianti di smaltimento rifiuti e fine vita. Non si può perdere ulteriormente tempo.
Stiamo inoltre ancora aspettando che la celeberrima agenzia regionale dei rifiuti passi da essere una scatola vuota ad un contenitore funzionale agli scopi e alle esigenze dei territori. Un soggetto bloccato al palo che avrebbe dovuto certificare anche gli ultimi Pef ma che invece i liguri continuano a pagare per restare ferma.

Continuerò il mio lavoro in consiglio, presentando delle interrogazioni alla Giunta in merito a questa situazione che pesa su tutti i cittadini.
... Vedi di piùVedi meno

251 Mila euro. 

Questa è la sanzione che il comune di Genova dovrà pagare a Regione Liguria(sanzioni comunità Europea)per non aver raggiunto il 65 % di raccolta differenziata. 

Genova è al 47,02% un dato che peserà anche sulla Città Metropolitana, dove ci sono moltissimi comuni virtuosi che hanno superato abbondantemente la soglia del 65% di raccolta differenziata.
Fondamentale in questo senso è accelerare il lavoro per avere impianti di smaltimento rifiuti e fine vita. Non si può perdere ulteriormente tempo.
Stiamo inoltre ancora aspettando che la celeberrima agenzia regionale dei rifiuti passi da essere una scatola vuota ad un contenitore funzionale agli scopi e alle esigenze dei territori. Un soggetto bloccato al palo che avrebbe dovuto certificare anche gli ultimi Pef ma che invece i liguri continuano a pagare per restare ferma. 

Continuerò il mio lavoro in consiglio, presentando delle interrogazioni alla Giunta in merito a questa situazione che pesa su tutti i cittadini.

Comment on Facebook

Impariamo intanto a fare bene la differenziata va

Dietro al fronte mare abbiamo una città che fa pena.....

È per quello che i rifiuti vanno ad Alessandria, e poi tornano a Genova? Ma a scarpino ci siete mai stati??

Introdurre economia circolare e Green e blue economy

Creiamo un nuovo valore con il territorio

Dall’amore per Sant’Olcese e la Valpolcevera è nato il mio modo di fare politica, tra le persone e con le persone.
Per nuove opportunità di incontro e sviluppo, per tutti.

In mezzo alle persone, per ascoltare

Ascoltare ognuno dei miei concittadini è sempre fondamentale.
In ogni occasione. Perché così possiamo capirci e partecipare alla vita sociale.
Per correre tutti insieme per la nostra terra, più veloci e più forti!

Partecipa anche TU!

#CORROCONSANNA
È bello condividere i progetti che abbiamo in mente e i sogni che abbiamo nel cuore – magari in una corsa o in una passeggiata nel verde!
Ti aspetto!

CORRI

Rimani aggiornato sulle mie ultime novità

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso la Privacy Policy.*